misheni.jpg

MISHENI NA UKARIMU

Via Castello 4 - 28010 Agrate Conturbia (Novara)

https://www.missionecarita.it

telefono: 347 1078601 - 347 4272575
  email: gattoni.barbara@libero.it - robertatosivet@gmail.com

(ONLUS settore assistenza sociale e socio-sanitaria Codice Fiscale 90013620035)



L'Associazione Misheni Na Ukarimu (che significa Missione e Carità) presta la sua opera in Kenya nel villaggio di Mida (nei pressi di Malindi nel comprensorio di Watamu) a favore dei bambini della missione, per seguirli nell’istruzione, presso la St. Ann Catholic School, garantendo pasti e assistenza sanitaria. La sede scolastica accoglie circa 250 alunni in otto classi e comprende scuola materna e primaria, assimilabile al nostro percorso di elementari e medie. Padre  Martin, parroco della missione, coadiuvato dal diacono Alex, rappresenta il punto di riferimento per l’associazione: ogni iniziativa, progetto, proposta, viene condivisa grazie a contatti pressoché  giornalieri. L’assenza di intermediari  consente di indirizzare i fondi a disposizione in modo efficace e mirato alle reali esigenze della scuola, garantendo così una assoluta trasparenza economica, verificabile anche dalla pubblicazione annuale dei bilanci sul sito.


mida2   mida1   mida3


PER FARE UNA DONAZIONE

Invia bonifico bancario (Banca Intesa SanPaolo, piazza Paolo Ferrari, Milano):
IBAN IT58H0306909606100000066828

intestato a Misheni na Ukarimu (Missione e Carità) Onlus


DONA IL 5x1000


5x1000.jpg


AGEVOLAZIONI FISCALI

Le donazioni in denaro a favore di Onlus danno un sostegno concreto allo svolgimento delle loro attività. Decidere di donare spontaneamente denota un interesse concreto nei confronti della associazione e la voglia di contribuire in prima persona ai progetti, inoltre consente di godere di alcune agevolazioni fiscali, come deduzione e detrazione. La deduzione fiscale si riferisce a un abbattimento del reddito imponibile e quindi con una conseguente aliquota minore dell’IRPEF, la detrazione fiscale opera sull’imposta lorda da pagare ed entra in azione in un secondo momento.

La somma può essere DEDOTTA dal reddito (sino al 10% del reddito dichiarato) oppure può essere DETRATTA dall'IRPEF nella misura del 30% delle erogazioni (fino a un massimo di 30.000 euro) - DECRETO 28 novembre 2019 - Erogazioni liberali in natura a favore degli enti del Terzo settore. (GU n.24 del 30-1-2020).

Per evitare l’indecisione del contribuente che non sa se sia meglio dedurre o detrarre, visto che non si può godere di due sconti fiscali contemporaneamente, indichiamo che la scelta tra le due alternative (deduzione o detrazione) dipende dal livello del reddito del donatore. Solitamente la deduzione fiscale giova alle fasce di reddito alto mentre la detrazione fiscale conviene ai redditi più bassi che abbattono l’IRPEF netta. A partire da redditi superiori a 30000 euro potrebbe essere più conveniente scegliere la deduzione.

L’erogazione deve essere effettuata non in contati ma tramite versamento bancario o postale, carte di credito, carte prepagate, assegni bancari e circolari. Occorre conservare la ricevuta del versamento in cui risulti la modalità di pagamento utilizzata come documentazione fiscale.

Nel caso di donazioni da parte di aziende, l’importo di tale donazione può essere oggetto di una deduzione fiscale. L’importo della donazione può essere dedotto nella misura non superiore al 10% del reddito complessivo.

misheni.jpg

TORNA AL SITO

Dott. Luciano Boriolo
Tel. 0322 836222
e-mail: studioboriolo@iol.it

URL: http://www.mangiasano.eu
© 2020